Carta d' Identità

 

Carta di identità

La carta d'identità è un documento di riconoscimento strettamente personale dove sono contenuti i dati anagrafici, e altri dati ed elementi utili ad identificare la persona a cui tale documento si riferisce. Per i cittadini italiani è un documento valido per l'espatrio in alcuni Paesi.
Sul sito www.viaggiaresicuri.it è possibile fare la ricerca per singolo Paese e verificare il documento di viaggio richiesto. Ai cittadini italiani non è più richiesta l'esibizione della carta di  identità al momento dell'ingresso negli Stati che hanno aderito all'accordo di Schengen.  E' necessario esserne comunque in possesso per dimostrare la propria identità in caso di controllo.

Normativa di riferimento
Regio decreto 773 del 1931; Regio decreto 635 del 1940; DPR 649/74; Legge 1332/2008 e successive modifiche ed integrazioni.

 

Chi la può richiedere

1- I cittadini italiani e stranieri residenti a Marano sul Panaro.
Per i minorenni  può essere rilasciata valida per l'espatrio solo se vi è l'assenso di entrambi i genitori o del tutore che, accompagnando il minore agli sportelli anagrafici, provvederanno a firmare l'assenso. Nel caso solo uno dei due genitori accompagni il minore agli sportelli, dovrà essere munito di assenso scritto (che è scaricabile qui ), dell'altro genitore, al quale andrà allegata fotocopia della carta d'identità dello stesso; in caso di mancato assenso occorre il nulla osta del Giudice Tutelare. Se il minore di anni 14 si reca all'estero non accompagnato da almeno un genitore è necessario  richiedere in Questura il documento denominato accompagno” della Carta di Identità. Anche in questo caso bisogna rivolgersi allo sportello e richiedere di attivare la procedura di richiesta alla Questura di modulo di accompagno la quale, una volta emesso il documento, provvederà a rispedirla allo sportello stesso. (Vedi Sotto)

2- I cittadini iscritti all'AIRE con passaporto o con autodichiarazione.

3- Coloro che hanno la dimora a Marano sul Panaro previa richiesta di nulla osta al Comune di residenza.

Non esistono più limiti di età per il rilascio della carta d'identità, ma solo una diversa validità temporale a seconda dell'età:

  • vale 3 anni per i minori di tre anni;
  • vale 5 anni per i minori di eta' compresa fra  tre  e diciotto anni
  • vale 10 anni per i maggiori di 18 anni.

Dal 9 febbraio 2012 sono rilasciate con validità fino alla data, corrispondente al giorno e mese di nascita del titolare, immediatamente successiva alla scadenza che sarebbe altrimenti prevista per il documento medesimo.

 

Documentazione necessaria per il rilascio della carta d'identità valida per l'espatrio:
N° 3 fotografie formato tessera recenti (degli ultimi sei mesi) e identiche – foto, su sfondo bianco, con posa frontale, SENZA occhiali, a capo scoperto - ad eccezione dei casi in cui la copertura del capo sia imposta da motivi religiosi, purché il viso sia ben visibile;

carta d'identità scaduta o altro documento di riconoscimento valido, titolo di soggiorno in corso di validità per i cittadini stranieri.

 

Situazioni particolari:


SMARRIMENTO O SOTTRAZIONE DELLA CARTA: è necessario presentarsi con un documento di riconoscimento valido e con la denuncia resa presso le Autorità competenti (Commissariato di Polizia o Stazione dei Carabinieri).
Se la carta d'identità smarrita o sottratta non è scaduta ed è stata rilasciata dal Comune di Marano sul Panaro, non sarà necessario avere con sé un documento di riconoscimento valido, in quanto la persona potrà essere riconosciuta sulla base del cartellino in possesso dell'ufficio.

PERSONE CON PROBLEMI DI DEAMBULAZIONE: eccezionalmente, possono richiedere il rilascio o il rinnovo della carta d'identità che avverrà presso il proprio domicilio. Una persona maggiorenne dovrà recarsi all'Anagrafe con un documento di riconoscimento, tre fotografie della persona che richiede il rilascio ed euro  5,42; un incaricato si recherà poi al domicilio della persona richiedente per la consegna della carta d'identità e l'apposizione della firma.
ISCRITTI A.I.R.E. (anagrafe italiani residenti dell'estero): dal 01/06/2007 gli iscritti Aire possono richiedere la carta di identità o la proroga anche all'Autorità Consolare Italiana competente per territorio, previa richiesta di nullaosta al Comune di iscrizione.

Costo
euro 5,42

Tempi di rilascio
In tempo reale. Per i domiciliati non residenti a Marano sul Panaro occorre generalmente qualche giorno per lo scambio del nulla osta tra i Comuni interessati.

Rinnovo
Le carte di identità rilasciate dal 26.6.2003 al 25.6.2008 potranno essere prorogate nella validità per ulteriori 5 anni presentandosi con la carta presso lo sportello anagrafe. Non è necessaria la presenza dell'interessato.
ATTENZIONE! Alcuni Paesi non riconoscono la validità delle carte di identità valide per l’espatrio prorogate. Il Ministero dell'Interno ha emanato la  Circolare n. 23 del 28.7.2010,  con la quale ha comunicato che i possessori di carte di identità rinnovate o da rinnovare possono richiedere al proprio comune di sostituirle con nuove carte d'identità, la cui validità decennale decorrerà dalla data del nuovo documento.

Informazioni utili
La carta d'identità  non  è valida per l'espatrio per:

  • gli stranieri;
  • coloro che, essendo a norma di legge sottoposti alla patria potestà o alla potestà tutoria, siano privi dell'assenso della persona che la esercita e, nel caso di affidamento a persona diversa, dell'assenso anche di questa; o, in difetto, dell'autorizzazione del giudice tutelare;

Paesi in cui è possibile espatriare con la carta di identità
Sul sito del Ministero dell'Interno Viaggiare sicuri (clik sul link) è disponibile l'elenco dei Paesi e il tipo di documento richiesto per l'ingresso aggiornato in tempo reale.
 

Attenzione:
-
Le variazioni di residenza non comportano il rinnovo del documento di identità;
- lo stato civile viene indicato  sul documento solo se richiesto dall'interessato;
-  i genitori con figli minori, anche se in condizione di separazione legale o divorzio, per poter ottenere la carta d'identità valida per l'espatrio devono dichiarare, sotto la propria responsabilità,  di avere l'assenso dell'altro genitore;           
- la professione non viene più indicata sulla Carta d'Identità;                    
- i cittadini stranieri, se provengono da altro comune italiano, devono portare la carta rilasciata da quel comune.